Miscellanea documenti turchi :: documento n. 1271

n. 1271

di 3 clicca per visualizzare l'immagine successiva a quella visualizzata clicca per visualizzare l'ultima immagine di questa unità pagina/carta     icona fullscreen

dati scheda

Identificazione

Numero documento: 1271

Datazione

Data iniziale: 26/12/1620

Data finale: 04/01/1621

Altra datazione: inizio della luna di safer 1030

Note: data tradotta in anno Domini more comune

Tipologia Defter

Descrizione Alcuni mercanti turchi, che avevano comperato a Venezia mercanzie per un valore di 186.000 piastre ed erano diretti, come al solito, su galee mercantili, allo scalo di Spalato («Īsklit» recte Isplit), furono assaliti dalla flotta spagnola e derubati delle loro cose. Ora essi accettano da Francesco {[Negroni]}, Antonio {[Ferri]} e {[Giovanni]} Pietro {[Rigoni]}, residenti a Galata per ragioni commerciali, la somma di 70.000 piastre, come transazione per l’indennizzo. Segue un elenco con i nomi di settantadue mercanti, accompagnati ciascuno dalla perdita, in piastre, e dalla somma ricevuta come indennizzo.

Dimensioni

Base mm: 310

Altezza mm: 425

Lingua: Ottomano

Tradizione: copia

Note: Mehmed, kadıasker, redattore del documento; copia autenticata dal vice cadì di Galata Seyyid Ahmed bin Seyyid İvaz «al H[a]s[a]bi» (?)

Da: I "documenti turchi" dell'Archivio di Stato di Venezia. Inventario della miscellanea a cura di Maria Pia Pedani, Roma, 1994, pag. 336