Miscellanea documenti turchi :: documento n. 1285

n. 1285

di 2 clicca per visualizzare l'immagine successiva a quella visualizzata clicca per visualizzare l'ultima immagine di questa unità pagina/carta     icona fullscreen

dati scheda

Identificazione

Numero documento: 1285

Datazione

Data iniziale: 31/08/1622

Note: recte luglio

Mittente
  1. Mittente: Antonio Priuli

    Qualifica: doge

Destinatario
  1. Destinatario: Hüseyin pascià

    Qualifica: gran visir

Descrizione Il doge afferma di aver appreso con gioia la notizia, comunicata dal bailo, della nomina del destinatario a gran visir. Chiede che i mercanti e i sudditi veneti, così utili per l’erario ottomano, siano protetti in Turchia; che si ascolti quanto riferirà il bailo su alcune imposizioni arbitrarie a Cipro e Aleppo; che si puniscano quelli che danno asilo ai pirati, specie in Morea; che venga punito assieme ai suoi complici un segretario veneziano che, sotto falso nome, rinnegata la propria patria e la propria famiglia, ha commesso molte scelleratezze e assieme ad altri malfattori, violando l’immunità diplomatica concessa e rispettata dal sultano, ha fatto irruzione nella casa del bailo Giorgio Giustinian portando via con la violenza varie cose. L’ambasciatore [Simone Contarini] che viene a presentare le felicitazioni della Repubblica per il nuovo sultano è incaricato anche di fare a voce alcune comunicazioni.

Dimensioni

Base mm: 480

Altezza mm: 750

Riferimento alla traduzione: traduzione

Lingua: Ottomano

Da: I "documenti turchi" dell'Archivio di Stato di Venezia. Inventario della miscellanea a cura di Maria Pia Pedani, Roma, 1994, pag. 339