Miscellanea documenti turchi :: documento n. 1388

n. 1388

di 2 clicca per visualizzare l'immagine successiva a quella visualizzata clicca per visualizzare l'ultima immagine di questa unità pagina/carta     icona fullscreen

dati scheda

Identificazione

Numero documento: 1388

Datazione

Data iniziale: 30/07/1631

Data finale: 08/08/1631

Altra datazione: inizio della luna di muharrem 1041

Note: data tradotta in anno Domini more comune

Data topica: Costantinopoli

Mittente
  1. Mittente: Murad IV

Destinatario
  1. Qualifica: sangiacco di Clissa

Descrizione Il latore del rescritto imperiale, Receb, era un tempo cristiano e possedeva, come bene di famiglia, le baştine di Sohodol tra Clissa e Traù, per cui pagava regolarmente le tasse all’erario ottomano, mentre i sudditi (reaya) del possedimento corrispondevano a lui i tributi di sua spettanza sul raccolto. I diritti di Receb sono comprovati da attestati in suo possesso dei beylerbeyi di Buda e di Bosnia e del sangiacco di Clissa. Essendosi egli ora convertito all’Islam il conte di Venezia residente a Traù, approfittando del fatto che la gente delle baştine di Receb si reca in quella città per commerciare, riscuote abusivamente i diritti spettanti al musulmano. Il sultano ordina che si faccia giustizia in modo che Receb rientri nel godimento dei suoi diritti.

Dimensioni

Base mm: 220

Altezza mm: 570

Lingua: Ottomano

Confezione: in camicia n. 1389

Allegati: allegato al n. 1374

Da: I "documenti turchi" dell'Archivio di Stato di Venezia. Inventario della miscellanea a cura di Maria Pia Pedani, Roma, 1994, pag. 381