italiano | English

Fondi

IT ASVe 0030 125
(Serie)

Stato delle spedizioni dell'agente spedizioniere veneto in Roma, 1773 - 1796
registri 40
[metri lin.: 0,80]

La documentazione fa riferimento all'attività dell'agente spedizioniere a cui si rivolgevano le curie vescovili, i corpi ecclesiastici secolari e privati, per richiedere bolle, brevi e altra documentazione consimile.
Dipendente dall'ambasciatore veneto a Roma, inviava semestralmente, per la revisione, lo «stato di tutte le spedizioni fatte dalla Serenissima Repubblica in Roma» ossia i conti delle spese per tasse della Segreteria apostolica e dell'Agenzia per l'inoltro delle pratiche.

Redazione e revisione:
Francesca Sardi, 2001, prima redazione, scheda compilata nell'ambito del progetto Anagrafe;
Annamaria Pozzan, 2007, integrazione dei dati non previsti nel precedente tracciato e revisione in vista della pubblicazione sul web della scheda