italiano | English

Soggetti produttori - Enti

Riformatori allo studio di Padova

Complessi archivistici prodotti:
Riformatori allo studio di Padova (1550 - 1797)

«[...] Il definitivo magistrato dei riformatori ebbe invece origine nel 1528 [...]. Dalle materie relative all'universitą e a quanto ad essa inerente la competenza si allargņ via via all'intero settore culturale a Venezia e nello Stato, abbracciando in particolare la stampa e la censura, le pubbliche librerie di Venezia e di Padova, lo storiografo pubblico, le scuole di ogni tipo, ivi compresa l'accademia dei nobili alla Giudecca [...] e la settecentesca scuola di nautica, le accademie letterarie e scientifiche, i collegi veneziani (corporazioni) dei medici e dei pittori» (Guida generale, IV, p. 977) «La sorveglianza sullo Studio di Padova [...] passņ nel 1516 ad un organo speciale, quello dei tre riformatori dello Studio. Le competenze di questa nuova magistratura non si limitarono solo all'ordinamento esteriore della famosa Universitą, ma furono estese anche al metodo di insegnamento da seguirsi, agli autori da adottarsi, e ad altre materie che pił riguardano personalmente il docente [...]. Tutte le scuole pubbliche e private dello Stato [...] dipendevano dai Riformatori [...]. Erano ugualmente ad essi affidati la censura ed il licenziamento dei libri [...]» (Da Mosto, I, p. 217)

Bibliografia: Guida generale, IV, p. 977; Da Mosto, I, p. 217