italiano | English

Soggetti produttori - Enti

S. Daniele (Venezia)

Complessi archivistici prodotti:
S. Daniele (Venezia) (1046 - 1807)

«Nel 1138 il vescovo di Castello Giovanni Polani, figlio del doge Pietro, donò una piccola chiesa, dedicata a S. Daniele e costruita nel primo ventennio del sec. IX dalla famiglia patrizia veneta Bragadin, ai monaci Cistercensi che l’ampliarono e vi costruirono vicino un convento. Nel secolo XV i cistercensi cedettero chiesa e convento ad una pia donna dalla quale, nel 1437, passarono, per volontà di Eugenio IV, alle monache Agostiniane, assoggettate da Alessandro VI ai Canonici lateranensi (fino al 1604 in cui passarono alle dipendenze del Patriarca di Venezia) e trasformate esse stesse in Canonichesse da Giulio II. Avocati i beni allo Stato con proc. verb. 21 giugno 1806, in esecuzione del decreto del Regno Italico 8 giugno 1805, la comunità fu concentrata in S. Maria della Celestia per effetto del decreto del 28 luglio 1806. La chiesa fu demolita nel 1839» ( Da Mosto, II, p. 129).

Bibliografia: GG, IV, p. 1105; DM, II, p. 129