italiano | English

Soggetti produttori - Enti

S. Maria delle Vergini (Venezia)

Complessi archivistici prodotti:
S. Maria delle Vergini (Venezia) (1199 - 1805)

«Chiesa e monastero sorsero, per opera del doge Pietro Ziani, al principio del sec. XIII, sotto il titolo di S. Maria Nuova di Gerusalemme in ricordo della chiesa di Gerusalemme dedicata alla Vergine e in quegli anni distrutta dai Saraceni, e vennero affidati a monache Agostiniane con l’abito di S. Marco, tutte appartenenti al patriziato Veneto. Dapprincipio esse furono dirette dai canonici regolari di S. Marco di Mantova, i quali avevano abitazione contigua al monastero, ma poi questi ne furono mandati via per i loro cattivi costumi. Le religiose del monastero delle Vergini furono sempre sotto il giuspatronato ducale. La comunità fu concentrata per effetto del decreto del 28 luglio 1806 in S. Gerolamo, dopo che i beni erano stati indemaniati con processo verbale 23 giugno 1806, in esecuzione del decreto del Regno Italico 3 giugno 1805. Sull’area del convento e della chiesa, compresa nel 1869 nella cerchia dell’Arsenale, venne costruito un bacino di carenaggio» (Da Mosto, II, p. 143).

Bibliografia: GG, IV, p. 1107; DM, II, p. 143