Archivio di Stato di Venezia - Campo dei Frari, San Polo, 3002 - 30125 Venezia - tel. 041.5222281 - fax 041.5229220 - e-mail: as-ve@beniculturali.it
Leone di San Marco, bassorilievo nell'Archivio di Stato (cortile dei fiorentini)
icone MIBAC DGA UNESCO
Novità
20/10/2017
Manifestazione di interesse
L'Archivio di Stato di Venezia effettua un'indagine di mercato per individuare gli operatori...
29/08/2017
Riproduzione di beni archivistici
Da oggi entra in vigore la legge 4 agosto 2017 n. 124, che modifica l'art. 108 del Codice per i...
19/07/2017
Avviso
È stato completato e messo on-line l’indice nominativo relativo alla confisca dei beni ebraici...
18/07/2017
Avviso
Si avvisa che i fondi archivistici indicati nell'elenco sono nuovamente consultabili. Elenco...
10/01/2017
Avviso
Si informa che dal 14 gennaio 2017 la sala di studio sarà temporaneamente chiusa il sabato e aperta...

  

    

2012



VENEZIA 1514

Giovedì 15 novembre 2012, alle ore 16.00, presso l'Istituto Veneto di Scienze, Lettere e Arti, verrà presentata la banca dati immagini delle dichiarazioni a fini fiscali presentate a Venezia nell'anno 1514.

Grazie infatti alla collaborazione tra la Hedgelawn Foundation e l’Archivio di Stato di Venezia è stato portato a termine un progetto di rilevazione analitica e di acquisizione digitale delle dichiarazioni conservate nel fondo archivistico dei Dieci savi alle decime in Rialto. La banca dati sarà disponibile online sul sito istituzionale dell’Archivio di Stato di Venezia.

Locandina




VENEZIA CINQUANTA. Immagini dal fondo fotografico Borlui

Venerdì 9 novembre 2012, alle ore 11.00, all'Archivio di Stato di Venezia in Campo dei Frari, verrà inaugurata la mostra fotografica “Venezia Cinquanta. Immagini dal fondo fotografico Borlui”, in cui è esposto un piccolo saggio delle immagini conservate nel fondo del fotografo veneziano Luigi Bortoluzzi, in arte “Borlui”.

Borlui era un operatore dell’Agenzia Fotografica Internazionale (poi Industriale), fondata nel 1942, acquisita nel dopoguerra dall'Editoriale Veneta proprietaria del quotidiano “Il Gazzettino”. Nato nel 1908, dopo oltre cinquant'anni di attività professionale Borlui muore novantenne nel 1998; il suo archivio fotografico, quantificabile in circa 200.000 negativi, di vario formato, databili fra gli anni Quaranta e Ottanta del secolo scorso, nonché in alcune decine di migliaia di positivi su carta, rappresenta una rilevantissima fonte di documentazione per gli anni del secondo dopoguerra e, in particolare, per la storia urbana, mondana, sociale e produttiva di Venezia, dei litorali alto Adriatici e dell'area di Mestre-Marghera, ma non solo.

Nel 2009 il Ministero per i beni e le attività culturali ha acquisito dagli eredi il fondo, da allora conservato nell'Archivio di Stato di Venezia. Dalle circa 200.000 immagini in negativo che lo compongono, prive di elenchi analitici o altri strumenti di corredo atti a facilitare l'individuazione e la datazione dei soggetti ripresi, il fotografo veneziano Daniele Resini ha provveduto a selezionare una trentina di immagini restaurate digitalmente: una piccola campionatura esemplificativa tratta dall'ampia produzione di foto aeree e servizi di cronaca per il “Gazzettino” realizzate intorno al 1950 da Borlui.

Il catalogo è stata realizzato con il contributo della Cassa di Risparmio di Venezia e la mostra resterà aperta fino al 24 novembre, dalle 10.00 alle 13.00, tutti i giorni domeniche escluse.

 

Immagine

Immagine

Immagine

Resini - Immagini del secondo Novecento a Venezia




FAIMARATHON

In occasione della FAIMARATHON, la maratona culturale promossa dal Fondo Ambientale Italiano e da Gioco del Lotto in 70 città italiane per raccogliere fondi a tutela dell’ambiente e del patrimonio artistico italiano, domenica 21 ottobre dalle ore 10.00 alle 12.00, l’Archivio di Stato di Venezia aprirà a visitatori ed iscritti FAI il monumentale Chiostro della S.S. Trinità. Partendo prorpio dal Chiostro dell’Archivio di Stato la maratona si diramerà tra campi e campielli seguendo il filo rosso tracciato da ben 35 “vere da pozzo”, veri e propri arredi urbani dal grande valore artistico.

Per tutte le informazioni consultare il sito

www.fondoambiente.it

 

Comunicato

Locandina

Mappa





Il bailo a Costantinopoli (secc. XVI-XVIII)

Presentazione dell'inventario dell'archivio curato da Giustiniana Migliardi O'Riordan

Venerdì 28 settembre 2012, alle ore 15.30, alla presenza dell’ambasciatore italiano in Turchia Giampaolo Scarante, verrà presentato l'inventario dell’archivio che, nell’arco di tre secoli, venne prodotto dagli ambasciatori veneziani (baili) incaricati di rappresentare la Serenissima nella sede di Costantinopoli.
Il riordinamento del fondo archivistico è stato curato da Giustiniana Migliardi O'Riordan, già sovrintendente archivistico per il Veneto, in seguito alla collaborazione iniziata con Alexander Benningsen, allora direttore dell'Ecole des Hautes Etudes di Parigi - Sezione turco-ottomana, e con Dilek Desaive, del medesimo istituto, che ha studiato gran parte dei numerosi documenti in lingua turca conservati nell'archivio. L'inventario sarà messo a disposizione degli studiosi nella Sala di studio dell'Archivio e sarà reso consultabile anche in rete dal sito istituzionale.
A seguire verrà inaugurata la mostra documentaria Venezia a Costantinopoli. Le carte dell’archivio del bailo. I documenti esposti intendono illustrare, in modo episodico ma esemplificativo, alcuni aspetti dell'attività diplomatica del bailo, in quanto ambasciatore della Serenissima accreditato presso la Sublime Porta, nel corso della lunga storia che si è sviluppata in modo continuativo tra i due imperi, su un fronte amplissimo che spaziava dagli aspetti politico istituzionali, ai rapporti economico-commerciali ed amministrativi.
L’esposizione, curata da Giustiniana Migliardi O'Riordan e da Alessandra Schiavon, verrà allestita nel monumentale chiostro quattrocentesco intitolato alla Ss. Trinità, nel convento francescano di S. Maria dei Frari, sede dell'Archivio di Stato di Venezia. La mostra resterà aperta fino all'8 ottobre p.v., da lunedì a domenica, dalle 10.00 alle 13.00, con l'esclusione di domenica 7 ottobre.


Manifesto

Bailo, l’abito

Bailo, la descrizione

Dragomanno, l’abito

Dragomanno, la descrizione

Viaggiatore veneziano, l’abito

Viaggiatore veneziano, la descrizione




Il 24 maggio 2012 si inaugura la mostra Il Vero & il Falso. La storia del falso monetale e le monete che hanno contribuito all'Unità d'Italia


Presentazione

Invito





Apertura straordinaria del 1° maggio

Martedì 1° maggio 2012 dalle ore 8.15 alle ore 18.15 l'Archivio di Stato di Venezia aprirà al pubblico la propria sede monumentale, già convento di Santa Maria Gloriosa dei Frari (entrata libera).
Nell'ambito delle manifestazioni sono previste anche delle visite guidate con i seguenti orari:
visita al chiostro dei Fiorentini ed al chiostro della SS. Trinità: ore 9.00 (Annamaria Conti), ore 12.30 (Annamaria Conti), ore 15.00 (Evi Ellena) e ore 17.30 (Evi Ellena);
visita ai depositi monumentali - le crociere - che conservano le testimonianze di oltre mille anni di storia (solo su prenotazione).
Nella Sala Regina Margherita, già biblioteca del convento, sarà allestita la mostra La Serenissima e le sue corporazioni di mestiere (secoli XIII-XVIII) a cura di Michela Dal Borgo, con l'esposizione di documenti tra i più significativi sull'origine, la struttura, l'evoluzione delle corporazioni artigiane, alla base della struttura economica della Dominante per più di cinque secoli. Orario delle visite: ore 10.00 (Michela Dal Borgo), ore 11.30 (Franco Rossi), ore 13.00 (Michela Dal Borgo), ore 15.30 (Paola Benussi) e ore 17.00 (Giovanni Caniato).

Per prendere parte alle visite guidate, a numero chiuso per gruppi di massimo 30 visitatori, è necessaria la prenotazione telefonica al numero 0415222281 (referenti signore Antonella Chinellato e Marialuisa Gallina, dalle ore 8.30 alle ore 13.00), la visita ai chiostri è libera.





Settimana della cultura, dal 14 al 22 aprile 2012

Nell’ambito della Settimana della cultura, venerdì 20 aprile 2012, alle ore 17.30, verrà presentato in Archivio di Stato di Venezia il volume Un dissegno … in forma di libro (disegno topografico del Sile da Treviso fino alla villa di Cendon …) di Angelo Prati, a cura di Franco Rossi e Michela dal Borgo.
Per l’occasione i curatori allestiranno una mostra documentaria.
Sarà altresì allestita a cura di Michela Dal Borgo la mostra documentaria Non solo mulini …

Locandina

Non solo mulini

Un disegno a forma di libro

Invito

Durante la settimana il chiostro della Santissima Trinità sarà aperto ai visitatori dalle ore 10.00 alle ore 16.00 e saranno effettuate visite guidate secondo il seguente calendario:

lunedì 16 aprile
ore 11.00 e ore 14.30 a cura di Alessandra Schiavon

mercoledì 18 aprile
ore 11.00, a cura di Mara Naia
ore 14.30, a cura di Marialuisa Gallina

venerdì 20 aprile
ore 11.00, a cura di Evi Ellena






Relazione sull'amministrazione archivistica giapponese

La ricercatrice Kyoko Higashiyama, delegata dall’Istituto per la ricerca in scienza sociale dell’Università di Chukyo, ha gentilmente concesso la pubblicazione nel sito dell’Archivio di Stato di Venezia di un suo saggio sull’amministrazione archivistica pubblica giapponese

Relazione





Auditorium Santa Margherita, 12 marzo 2012, ore 11.15

Presentazione del volume Che cos’è un archivio, curato da Maria Barbara Bertini, nella traduzione in giapponese di Ryo Yugami

Programma





Carnevale 2012, dal 13 al 21 febbraio 2012

L'Archivio di Stato di Venezia partecipa alle manifestazioni per il Carnevale con la mostra documentaria Serenissimi teatri. Attività teatrale a Venezia tra legislazione e spettacolo (secc. XVI-XIX), a cura di Michela Dal Borgo, ed aprendo ai visitatori la sede monumentale ed il chiostro della Santissima Trinità

Locandina

Comunicato stampa

Programma

Catalogo mostra